MICROPRIMEUR intervista allo chef Davide Cedri

MICROPRIMEUR_22_08_2018_con_Davide_Cedri_fotoricordo

Mercoledì 22 agosto 2018 al DINETTEMICRO si è svolta la première

del format MICROPRIMEUR creato dall’artfoodirector Marco Stefanelli

Lo chef Davide Cedri ci ha deliziato con stravaganti abbinamenti e primizie che tutti i

partecipanti ricorderanno a lungo.

Davide “Yerro Ceres” Cedri ha risposto alle nostre domande per scoprire cosa ri-cerca

oggi uno chef cervese in una metropoli europea come Amsterdam: buona lettura!

Davide CEDRI
1) Raccontaci la sua storia? Come mai hai scelto di fare quello che fai?
Ho scelto di fare lo chef quando ho notato di avere talento in cucina.
2) Se non avessi fatto lo chef, cosa avresti fatto o cosa ti sarebbe piaciuto fare?
Di sicuro avrei fatto il produttore musicale di rock bands aprendo la mia etichetta e organizzando concerti e grandi eventi.
3) Un ricordo d’infanzia legato al cibo che ha segnato la tua carriera?
Oltre alle esperienze a casa della nonna romagnola e della mamma, come gran parte degli chef italiani, ricordo la prima volta che mi scottai cucinando a 13 anni.
4) Cosa pensi dell’attuale industria del cibo, come dovrebbe essere il mondo del  cibo per te?
Il cibo è diventato un vero e proprio trend, lo si capisce da quante allergie o intolleranze la gente pensa di avere, 30 anni fa quando ho iniziato nessuno aveva questo tipo di problemi al ristorante.
5) Cosa pensi del ruolo dello chef e del ristoratore all’interno di questo cambiamento?
Quando penso a uno chef penso a una persona che sa cucinare organizzare e imbastire menù e lavoro per la brigata di cucina e concludere eventi di almeno 500 o 1000 commensali, non definisco chef chi cucina per 30 o 50 coperti quello si può imparare in breve tempo, lo chef ha speso decine di anni ad affinarsi per creare uno standard che non varia in base al numero di commensali.
6) Raccontaci il tuo ristorante ideale, qual è il tuo concetto di ristorazione?
“DAL TRAMONTO ALL’ALBA” è il nome del mio ristorante “ideale” che aprii nel 2006 fino al 2010 come chef e proprietario, dove fui il primo ad avere oltre ai vini, una carta di 80 birre da me selezionate, ma ora la birra è diventata materia popolare, ristorante con musica dal vivo, solitamente strumentale per non distrarre il cliente e fu anche il mio trampolino di lancio che mi portò in California a fare lo chef privato per Leonardo di Caprio, Juliette Lewis e altri attori e musicisti Californiani che ho sempre desiderato conoscere.
7) Su che basi si fonda l’offerta dei prodotti enogastonomici ai tuoi ospiti?
La mia offerta si basa su cose che a me in primis piace mangiare e bere, solo così posso garantire l’eccellenza.
8) Come scegli i tuoi ingredienti e i tuoi fornitori?
Scelgo i prodotti guardandoli e assaggiandoli e di conseguenza seleziono i fornitori
9) Che consiglio senti di dare ad un giovane che sta entrando ora nel mondo della ristorazione?
Mai lavorare 10 anni o più nello stesso ristorante a meno che non sia il tuo e sia in costante evoluzione, regola fondamentale essere pulitissimi e organizzatissimi, in cucina non si lavora improvvisando, Lavora in posti che facciano anche 300 o 500 coperti a sera di qualità, viaggiare il più possibile ed andare almeno in Francia, Spagna, Italia per educare il palato, ed assaggiare ricette tipiche di ogni nazione, nel luogo dove son state create e con gli ingredienti di quella zona
10) Quali sono tre hashtag che consiglieresti di seguire ad un aspirante chef?
  1. #esperienza non si può comprare
  2. prima il #gusto poi le decorazioni
  3. lo chef prima ha affinato il #palato poi le tecniche per lavorare

Davide Cedri

MICROPRIMEUR | DINETTEMICRO | Corso Giuseppe Mazzini | 49 | Cervia | RA

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.